• ASA_3613.JPG
  • ASA_5702.jpg
  • ASA_5891.jpg
  • DSC_6099.JPG
  • DSC_6132.JPG
  • DSC_6139.JPG
  • DSC_6141.JPG
  • DSC_6149.JPG
  • DSC_6269.JPG
  • DSC_6291.JPG
Gianfranco Peletti

Gianfranco Peletti

Ufficiale a.r. della Polizia Locale di Milano, con trentasette anni di esperienza nella Civica Amministrazione Milanese

ManzoniE’ maledettamente vero che quando ti serve un vigile non lo trovi mai. Questo pensava l’Amedeo Galetti mentre ansimando rincorreva, infagottato nel cappottone nero, l’Alessandro Manzoni.
Era una vecchia storia tra i due: Alessandro Manzoni era un borseggiatore, tossicodipendente e maldestro, che per andare sul sicuro operava sempre sull’autobus cinquantaquattro. Ormai lo conoscevano tutti gli autisti dell’ATM e non solo loro, ma il Manzoni riusciva sempre a cavarsela. Quella sera il Galetti (su soffiata di un tassista) aveva sorpreso il lestofante mente si sbarazzava del  “quaja” gettandolo in un cestino dei rifiuti.
-Adesso basta – scattò il vigile Galetti, mentre il Manzoni a sua volta scattava nella fuga.
Il cappotto e la pesante radio ricetrasmittente  lo zavorravano non poco e buona parte del fiato del vigile urbano se ne stava andando nel chiedere ausilio alla centrale operativa.
Percorsero così, col fiato che si condensava nell’aria gelida, Via Mazzini, Piazza Missori, Via Amedei e i vicoli che portavano alla via Torino. Non ce la faceva più il Galetti, quando finalmente venne raggiunto dall’auto di servizio, la “Duomo uno”. Saltò a bordo dimenticandosi il casco che ruzzolò lungo il cordolo del marciapiede (non sarà mai più ritrovato) e indicò all’autista la direzione da prendere, il centro città, dove ancora si vedeva scappare il Manzoni tra due ali di passanti indifferenti. Il Vigile autista Canonica entrò subito nel ruolo dell’inseguitore e sistematosi con un colpetto il parrucchino che aveva una fastidiosa tendenza a disporsi sulle ventitrè, diede un deciso colpo di acceleratore fino a far imballare il motore della Giulia.
- La marcia Canonica, la marcia cazzo – sbottò agitato il Galetti, mentre il Manzoni, ormai a un centinaio di metri, cogliendo l’occasione della fermata del diciannove vi era salito con decisione.
- e adesso? – ebbe il coraggio di chiedere l’autista –
- e adesso lo andiamo a prendere, possibilmente prima che arrivi al capolinea-
Ora, c’è da osservare che in quanto a guida veloce il buon Canonica non era un fenomeno, così, nonostante il lampeggiante e la sirena in azione si fermava ad ogni passaggio pedonale e osservava puntigliosamente le indicazioni del semaforo - dobbiamo dare il buon esempio – diceva l’ottimo cristiano –
Intanto il tram si era infilato in Via Orefici e il zoppicante inseguimento ebbe termine in Via Broletto quando con manovra da telefilm l’autopattuglia si pose davanti al tram, bloccandolo.
Il Galetti salì per primo sulla vettura intimando al manovratore di richiudere le porte e attendere. Passò in rivista i passeggeri almeno un paio di volte ma niente, il Manzoni non c’era, volatilizzato.
Poi, improvviso un dubbio tremendo…
-Che ci fa in Via broletto il diciannove?-  -Questo è il trentatrè, rispose un coro di divertiti passeggeri –
Avevano inseguito il tram sbagliato. Evidentemente mentre l’auto dei vigili dava il buon esempio in Via Torino, il trentatrè si era accodato al diciannove facendo sorgere l’imbarazzante equivoco.
Il Vigile autista Canonica quella sera se la sentì cantare in diverse sfaccettature, ma anche il nostro Galetti, per farsi sbollire la rabbia e concludere dignitosamente la traballante storia, non ebbe alternativa che passare la notte a Baggio, sotto la casa del Manzoni, fino a che non lo vide rientrare ciondolante verso le cinque del mattino. Anche il Manzoni se la sentì cantare.
Naturalmente il giorno dopo, nel pomeriggio, entrambi erano ai rispettivi posti di lavoro, Il Galetti con gli occhi pesti per la nottataccia, il Manzoni Alessandro sulla cinquantaquattro, con una denuncia in più. Niente di grave in fondo.

Giuseppe Cordini



La Rivista ARMI MAGAZINE è un prodotto del gruppo editoriale C.A.F.F. Editrice fondato nel 1991 con il mensile Magnum, che è stata la prima rivista nel settore delle armi ad introdurre nuovi concetti grafici e contenutistici cambiando di fatto il mondo dell’informazione per gli italiani appassionati di questo settore. In seguito, verso la metà degli anni 90, Magnum ha cambiato nome e veste grafica ed è diventato ARMI MAGAZINE, arricchendo ulteriormente i contenuti e dedicando una parte della rivista al settore del Law Enforcement, trattando temi professionali per gli operatori della sicurezza, militari, di polizia e civili.
C.A.F.F. si è specializzato nella pubblicazione di riviste per lo sport ed il tempo libero con molteplici testate e con partner tecnici del calibro di Arnoldo Mondadori Editore,il gruppo De Agostini/Rizzoli/Rusconi e il gruppo Poligrafico Riffeser di Bologna, ha sempre puntato ad una stampa di grande qualità ed alta specializzazione e oggi è una delle case editrici più attente alle evoluzioni e i trend del mercato editoriale, primo nella conversione “digitale” delle proprie riviste.
La mia collaborazione con questo gruppo iniziò proprio vent’anni fa, in forma di consulenze e articoli scritti come “ghost writer”, fino al 2009, anno in cui ho iniziato a pubblicare articoli e fotografie con la mia firma.
Penso di fare cosa gradita pubblicandoli a disposizione di amici e colleghi e ringrazio la C.A.F.F. per la concessione di utilizzo a titolo gratuito.

Gianfranco Peletti


Clicca qui per leggere I MIEI ARTICOLI

 

 

 

 


Tanfoglio


E` nato a Milano un importante binomio per la sicurezza degli operatori professionali che portano le armi per motivi di lavoro.
La Scuola Superiore della Sicurezza della Advanced Security Academy S.r.l. di Milano e la TANFOGLIO di Gardone Valtrompia hanno stipulato un accordo per abbinare le caratteristiche di sicurezza delle armi corte da difesa ad una adeguata formazione che consenta così di raggiungere il 100% delle garanzie di sicurezza per gli operatori e per i cittadini.
La S.S.d.S. della A.S.A. è la prima società privata  in Italia che si è occupata della formazione nel campo della sicurezza per gli operatori della Polizia Locale, utilizzando programmi appositamente creati in funzione dei servizi di istituto e delle leggi vigenti che riguardano questa categoria.
I programmi sono conformi a quelli in uso presso le Forze di Polizia, adattati alle esigenze e alla tipologia dei servizi svolti dalla Polizia Locale, tenendo conto della realtà territoriale e demografica e dei luoghi di addestramento previsti dalla legge che sono le Sezioni dei Poligoni di Tiro dell'Unione Italiana Tiro a Segno, unico ed esclusivo Ente preposto al rilascio del Certificato di idoneità all'uso e maneggio delle armi da fuoco.
TANFOGLIO è la prima azienda al mondo per numero di vittorie nella disciplina del tiro I.P.S.C., meglio conosciuto in Italia come Tiro Dinamico Sportivo ed  è la seconda azienda in Italia produttrice di armi corte da difesa  e per uso sportivo
Nel campo delle armi corte da difesa, vi è ormai da una decina di anni la linea FORCE che rappresenta la nuova generazione delle armi con il fusto in tecnopolimero e che con diversi modelli è in grado di coprire tutta la gamma di chi porta la pistola per motivi di lavoro.
Obiettivo di questa collaborazione è quello di garantire la perfetta conoscenza delle norme di sicurezza nel maneggio delle armi, le corrette modalità di porto e la parte normativa e giuridica che riguarda il porto, la custodia e la detenzione. Altro obiettivo è quello di migliorare sempre di più la sicurezza, la qualità e l'ergonomia delle armi corte con una sperimentazione sul campo affidata a collaboratori esperti, i quali attraverso suggerimenti e critiche consentano di realizzare quella che potremmo definire l'arma ideale per gli operatori di polizia.

 

M & C Architetti

L'esperienza acquisita  nel controllo del territorio e  i contatti con le amministrazioni e i cittadini hanno evidenziato che la sicurezza e la  vivibilità della città sono strettamente collegate alla qualità e ai servizi degli spazi urbani. Poiché la nostra competenza è quella della "Sicurezza operativa nel controllo del territorio" abbiamo deciso di coinvolgere nei progetti finalizzati al miglioramento della qualità della vita dei cittadini,  degli esperti di urbanistica.
E' così nata una sinergia con il gruppo di lavoro dello studio  M&C - Architetti Associati di Milano.
Gli Architetti Paolo Mereghetti e Giovanni Cannistrà, svolgono questa attività da oltre 15 anni, nel corso dei quali hanno maturato esperienza in differenti settori della progettazione architettonica, collaborando con vari Settori della Civica Amministrazione Milanese, con il Museo Poldi Pezzoli, con il Museo Diocesano, con l'Associazione San Patrignano, la Soprintendenza per i beni culturali e architettonici di Milano, con il Birmingham City Council , etc.
L'obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita attraverso progetti che prevedano la realizzazione di una mobilità sostenibile, eco-strutture, illuminazione e verde pubblico, spazi di aggregazione per giovani e anziani.
La sicurezza è studiata in collaborazione con la Polizia Locale che garantisce il controllo del territorio con la presenza costante del "Vigile di Quartiere", rappresentante dell'Amministrazione Comunale e contatto diretto con i cittadini e le Istituzioni.

           

 

 

Galleria Tiro

 

Nella provincia di Brescia, patria delle armi in genere, a LOGRATO vi è un piccolo Eden che si chiama "Galleria del Tiro". In uno spazio coperto di 4600 mq, suddiviso in tre piani è situato il paradiso per gli appassionati delle armi e per i tiratori. Infatti, nel piano interrato sono disponibili linee di tiro a 10 mt. per l'aria compressa, a 25 e 50 metri per tutti i tipi di armi da fuoco a canna rigata. 
E' il nostro Centro di Eccellenza per i corsi di addestramento all'uso e maneggio delle armi.
Qui, grazie alla fornitissima armeria è possibile mostrare e maneggiare qualunque tipo di arma comune, imparare a utilizzare in modo corretto i congegni di sicurezza, smontarle e rimontarle e  fare pratica nella più assoluta sicurezza, con il massimo comfort e igiene.Il poligono è climatizzato, insonorizzato e munito di un sistema di ventilazione, filtraggio e ricircolo dell'aria progettato e realizzato nell'ambito della più rigida normativa in materia.
Il Ristorante "Sottotiro" offre sia spuntini veloci senza bevande alcoliche (quando si fa addestramento)  che ottimi piatti accompagnati da ottimi vini (è consigliato sorteggiare chi guida perchè così non beve alcolici) che sono in grado di allietare anche i commensali più esigenti.
Per gli amanti della canna liscia e di tutte le sue discipline sportive, a soli 2500 mt. vi è il campo di tiro "Bettolino" che è un "Centro di Eccellenza" per il tiro a volo.

Venite a trovarci, uscendo al casello di Brescia Ovest dall'autostrada A4 , basta seguire le indicazioni per Orzinuovi e in soli 10 chilometri ci avrete raggiunto. Subito dopo il cartello del Comune di Lograto, tenete d'occhio la vostra destra e non potrete non vederci. Visitate il nostro Centro e vedrete che ne vale la pena.


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

IREF

 

La collaborazione con I.Re.F. (Istituto Regionale lombardo di Formazione per l'amministrazione pubblica), risale all'anno 2000 e ci ha consentito di accrescere enormemente la nostra professionalità.
Costituito come Ente strumentale della Regione Lombardia nel 1981, l'Istituto in oltre vent'anni di attività ha accresciuto la professionalità di migliaia di operatori pubblici.
Riformato nella sua struttura organizzativa nel 1997, con la legge regionale 1/2000 di decentramento amministrativo, all'Istituto sono state affidate le funzioni di scuola per la formazione e la specializzazione dei dirigenti e del personale della pubblica amministrazione regionale e locale.
La qualità del lavoro svolto ha condotto da ultimo l'Istituto al conseguimento del sistema qualità certificato Vision 2000, per la progettazione ed erogazione di servizi di formazione per il settore pubblico.

Tutti i nostri corsi sulla sicurezza sono progettati con gli standard di qualità dell' I.Re.F. e vengono effettuati nel rispetto delle norme stabilite dalla certificazione ISO 9001

Cliccare qui per visitare il sito

20.02.2009 - Maroni: «Abbiamo anticipato misure già previste dal disegno di legge sulla sicurezza. Nessuna misura è stata presa sull'onda emotiva dei fatti avvenuti»

Si sposta al 30 settembre 2009 il termine per la presentazione telematica delle dichiarazioni delle persone fisiche, società di persone e dell'Irap. Per la dichiarazione dei soggetti Ires, i termini slittano dal settimo al nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d'imposta, mentre per i sostituti d'imposta il termine di presentazione del 770 semplificato passa dal 31 marzo al 31 luglio, uniformandosi alla stessa scadenza del 770 ordinario.

15 febbraio 2009 - Roma - Nel 2008 sono state 105 quelle a cui è seguito un referto medico.
Una nuova aggressione ai danni dei Vigili urbani targata inizio 2009: a piazza Re di Roma due agenti della Polizia municipale sono stati aggrediti da un senegalese, D.M., di 32 anni, già noto per precedenti penali e trovato in possesso di 36 orologi falsi, più 800 DVD, soprattutto porno.

Milano 13 febbraio 2009 - Contemporaneamente ai Disegni di Legge presentati per modificare e aggiornare la ormai obsoleta Legge Quadro n. 65, anche in Regione si sta muovendo un qualche cosa ed è stato presentato un Progetto di Legge riguardante la Polizia Locale della Regione Lombardia, che trovo estremamente interessante. E' un percorso appena iniziato, perché come avrete modo di leggere è stato presentato una decina di giorni fa, però è sicuramente innovativo.
Auguriamoci che finalmente la categoria della Polizia Locale, oltre che gli stessi doveri degli appartenenti alle Forze di Polizia abbia gli stessi diritti. Seguiremo il percorso di questa proposta e vi terremo informati.
Le informazioni sui Disegni di Legge presentati al Senato le trovate nello spazio qui sopra "Notizie in Primo Piano"

Gianfranco Peletti

 

Pagina 11 di 14

Per migliorare la tua navigazione su questo sito si utilizzano cookies e tecnologie simili Proseguendo con la navigazione ne accetti l'utilizzo leggi l'informativa