• ASA_3613.JPG
  • ASA_5702.jpg
  • ASA_5891.jpg
  • DSC_6099.JPG
  • DSC_6132.JPG
  • DSC_6139.JPG
  • DSC_6141.JPG
  • DSC_6149.JPG
  • DSC_6269.JPG
  • DSC_6291.JPG
Mercoledì, 11 Febbraio 2009 02:00

Sicurezza ANCI - La riforma della Polizia Locale è il fulcro delle nuove strategie

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Roma, 11 feb - ''Le novita' legislative, che assegnano ai Sindaci, nella loro veste di ufficiali di governo, nuovi poteri d'ordinanza in materia di ''sicurezza urbana', richiedono una ampia riflessione su possibili e auspicabili modifiche ai disegni di legge in materia di polizia locale''.

Cosi' Flavio Zanonato, Sindaco di Padova e delegato ANCI in materia di sicurezza urbana che ha guidato oggi la delegazione dell'Associazione nell'audizione informale sulla polizia urbana convocata dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato.
''Il ricorso allo strumento delle ordinanze - ha aggiunto - non e' che l'espressione piu' visibile di una complessiva domanda territoriale di nuovi strumenti per fronteggiare la crescente percezione di insicurezza e di disordine avvertita dai cittadini. E' evidente a tutti pero', e per primi ai Sindaci, che oltre allo strumento delle ordinanze bisogna individuare, nella riforma della polizia locale, il fulcro sul quale incentrare le strategie locali di sicurezza. Una riforma - ha evidenziato Zanonato - che preveda la ridefinizione del ruolo della polizia municipale e la maggiore integrazione funzionale, formativa e tecnologica fra questa e le altre forze dell'ordine che operano sui territori, in modo da riconoscere ruolo e professionalita' ai circa 60.000 agenti di polizia locale presenti sul nostro territorio''.

''Le polizie locali - ha concluso - rappresentano una risorsa straordinaria per le citta': svolgono compiti importanti e spesso sono chiamate a collaborare in funzioni ausiliarie e complementari con le polizie statali, talvolta vengono gravate di compiti di ordine pubblico che vanno al di la' delle loro reali funzioni. Tutte ragioni che hanno portato l'ANCI a segnalare, sin dal 2002, la necessita' di rivedere una legge quadro oramai obsoleta come la 65/86 in una logica di equilibrio di competenze e di una completa integrazione delle attivita' di controllo del territorio''.

res-rus/sam/alf

Fonte: ASCA

Sicurezza - Reggi, rafforzare ruolo Comuni e polizie locali

 

‘’Il potere di emanare ordinanze e’ solo un tassello del mosaico che ha come obiettivo il rafforzamento del ruolo dei Comuni e delle polizie locali per garantire la sicurezza’’. Lo afferma il Sindaco di Piacenza Roberto Reggi, secondo il quale e’ necessaria un’iniziativa di legge che ‘’rafforzi il ruolo di prevenzione gia’ svolto dai Comuni e dalle polizie locali’’. In vista della riforma normativa in materia di polizia urbana, tema sul quale oggi e’ stato sentito il parere dell’ANCI in Commissione Affari costituzionali al Senato, Reggi sostiene che ‘’e’ necessario riconoscere alle polizie locali pari dignita’ rispetto alle altre forze di polizia, in un regime di reciproca integrazione delle funzioni’’. Il primo cittadino di Piacenza fa notare infatti che ‘’nei Comuni dove questa integrazione gia’ avviene, si registra un sensibile calo dell’insicurezza percepita dai cittadini’’. Per raggiungere questo obiettivo pero’, per Reggi ‘’servono anche adeguate risorse: la polizia locale - afferma- deve possedere una strumentazione adeguata, e deve essere messa nelle condizioni di garantire un maggiore presidio del territorio, magari incentivando l’uso di mezzi come moto e biciclette, che consentono di muoversi velocemente nei circuiti cittadini’’.

Fonte: ANCI

Letto 124776 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Aprile 2009 14:31
Gianfranco Peletti

Ufficiale a.r. della Polizia Locale di Milano, con trentasette anni di esperienza nella Civica Amministrazione Milanese

Per migliorare la tua navigazione su questo sito si utilizzano cookies e tecnologie simili Proseguendo con la navigazione ne accetti l'utilizzo leggi l'informativa